Erbe di campo in cucina: risotto allo Sclopit 

La cucina friulana sfrutta quanto di meglio terra e natura le danno e così ecco arrivare un risotto facile da preparare, estremamente gustoso e dal gusto particolare: il risotto allo Sclopit – Silene; un’erba di campo che nei tempi passati si raccoglieva (e lo si fa anche oggi) nei prati del Friuli Venezia Giulia.

Ingredienti per 2 persone:
– 50 grammi di Sclopit (Silene Inflata)
– 160 grammi di riso Carnaroli o Vialone Nano
– 1/2 L di brodo vegetale
– Mezza piccola cipolla
– 65 ml di vino bianco
– 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato o di montasio invecchiato almeno 15 mesi
– Olio extra vergine d’oliva
– Sale

Preparazione:
Pulire sotto acqua corrente l’erba di Silene e poi mondarla grossolanamente. Tagliare piuttosto fine mezza cipolla e poi soffriggerla a fuoco dolce con due cucchiai d’olio extra vergine d’oliva.
Aggiungere lo Sclopit, farlo ammorbidire ed insaporire assieme alla cipolla e se serve aggiungere mezzo bicchiere d’acqua.
Poi toglierlo dal fuoco e metterlo da parte.
In un’altra padella, precedentemente bagnata d’olio, far tostare per qualche minuto il riso e poi aggiungere il vino bianco, mescolare e far sfumare il tutto.
Aggiungere un mestolo di brodo vegetale e continuare per 10/12 minuti a mescolare (continuando ad aggiungere brodo).
Unire cipolle, sclopit e portare a termine la cottura.
A cottura ultimata aggiungere un cucchiaio d’olio o di burro, mescolare e lasciar riposare.
Servire ben caldo spolverando a piacere con del parmigiano o del montasio invecchiato di almeno 15 mesi.

Video:

• Condividi!